AISI
Annuario 2014 delle Aziende e degli Operatori Subacquei ed Iperbarici per l'Industria.
 
E' in corso la redazione dell'Annuario delle Aziende e degli Operatori Subacquei ed Iperbarici per l'Industria 2014


logo_imca

The International Marine Contractors Association Annual Seminar takes place on 9-10 November 2011, at the Ritz Carlton Hotel, New Orleans. The event entitled ‘The Future of Marine and Subsea Operations includes marine construction, diving, survey and ROV presentations.



European Diving 
Technology Committee 

EDTC'2014 Meeting will be held in Barcelona in 23-24 October 2014

NEWS ARCHIVE




 


Premio San Paolo 2013

Alla sua Seconda Edizione il Premio San Paolo 2013 ha inteso conferire il riconoscimento a personaggi che operano nel settore dei servizi subacquei offshore e portuali che si sono distinti, nel corso degli anni, per la loro attività professionale, culturale, di internazionalizzazione del know how italiano avendo come base fondamentale la sicurezza e la qualità del lavoro subacqueo.

Questi i premiati del Premio San Paolo 2013:

  • Alessandro BOSCO (General manager RANA DIVING SpA)
  • Dino PASSERI        (Fondatore DRAFINSUB SrL)
  • Maurizio CHINES    (Responsabile Diving SAIPEM SpA)

Messina: Convegno su Portualità e Sicurezza.

Il nostro socio Pippo Arena, amministratore di Arena Sub srl, ha partecipato al Convegno che si è Tenuto a Messina su Portualità e Sicurezza. Dopo il luttuoso evento di Genova, che ha visto la morte di 7 fra militari ed operatori portuali, la sicurezza negli ambiti portuali diviene di tragica attualità. Le riflessioni di Pippo Arena servono, tra gli altri, quale sprono e monito ad elevare la professionalità e la qualità dei servizi portuali ai fini della sicurezza di tutti.

pippo arena
scarica foto originale

l'intervento:


locandina_convegno__OMC2013_big.jpg



accademia

Assegnato ad AISI l'Award 2012 dell'Accademia Internazionale delle Scienze e della Tecnica Subacquea. La consegna del riconoscimento avverrà il 13 ottobre prossimo presso il Salone Internazionale della Nautica di Genova.

header

ASSOCIAZIONE IMPRESE SUBACQUEE ITALIANE

  • Fondata nel 2000, l'Associazione Imprese Subacquee Italiane, con l'obiettivo di realizzare un organismo associativo in grado di rappresentare le esigenze di tutti coloro che operano per i servizi ed opere nel settore degli interventi subacquei. 
  • La necessità di uno standard operativo in grado di essere strumento di consultazione e applicazione di norme per la sicurezza delle persone e delle cose impegnate in operazioni subacquee ed iperbariche è stato il fondamento basilare della fondazione di AISI. 
  • Dal 2000 ad oggi, AISI è divenuta il punto di riferimento presso le aziende, gli operatori e le stesse istituzioni governative, di una cultura della prevenzione degli infortuni.
  • AISI è impegnata a livello nazionale ed internazionale per la unificazione degli standard operativi e per la omologazione degli standard didattici formativi italiani a quelli riconosciuti validi in tutto il mondo per la operatività nei mercati della subacquea industriale e commerciale.
  • AISI promuove il miglioramento della qualità, salute, sicurezza, standard ambientali e tecnici attraverso la pubblicazione di note informative, codici di condotta e con altri mezzi appropriati.
  • I membri di AISI adottano le linee guida emanate dall'Associazione  o da quelle emanate da organismi nazionali o internazionali a cui AISI aderisce.
  • I soci AISI Si impegnano ad agire come membri responsabili seguendo linee guida e sistemi di qualità per la efficacia produttività dei servizi resit ai clienti.
  • AISI adotta iniziative atte a elevare la sicurezza nei luoghi di lavoro indipendentemente dalle strategie imprenditoriali degli Associati. Per questo fine AISI, rispetto ai soci, è sottoposta al solo rispetto dei dettami dello Statuto dell'Associazione.
  • I Soci si impegnano a determinare condizioni di concorrenza leale e di rispetto del codice deontologico inteso nello Statuto dell'Associazione.

Norma UNI 11366 nel decreto liberalizzazioni: cosa cambia nel mondo del lavoro subacqueo.
sviluppoeconomico

CON IL PATROCINIO
DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

e con il PATROCINIO di


Norma UNI 11366 nel Decreto Liberalizzazioni
Cosa cambia nel mondo del Lavoro Subacqueo Italiano

presso il Ministero
dello Sviluppo Economico
Sala del Parlamentino
via Molise, 2
Roma
venerdì 21 settembre 2012
ore 10



Programma_convegno_21sett2012.pdf

Il comunicato stampa del Convegno

CONVEGNO CON IL PATROCINIO DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 
e con IL PATROCINIO DI UNI

Affollato e di alta qualità, sia nei relatori che nel pubblico, il convengo che si è tenuto il 21 settembre a Roma presso il Ministero dello Sviluppo Economico su " Norma UNI 11366 e Decreto Liberalizzazioni,cosa cambia nel mercato del lavoro subacqueo". 

Hanno partecipato:
 il Direttore Generale del Ministero dello Sviluppo Economico, ing. Franco Terlizzese, il presidente di AISI, Adolfo Magrini, 
la professoressa Eld
a Turco Bulgherini, docente di Diritto della Navigazione dell'Università Tor Vergata di Roma, 
Esentato Giovanni, Segretario dell'Associazione Imprese Subacquee Italiane, 
ing. Alberto Simeoni, Responsabile sede Romana di UNI, 
Ammiraglio di Divisione Mario Caruso, Comandante del Raggruppamento Subacquei ed Incursori della Marina Militare, in rappresentanza dello Stato Maggiore della Marina Militare, 
l'Ammiraglio Pietro Verna, capo del 2° Reparto del Comando Generale delle Capitanerie di Porto, in rappresentanza del Comando Generale della Guardia Costiera, 
il dott. Pietro Altarocca, coordinatore generale INAIL-CONTARP, 
l'Onorevole Aldo Di Biagio, già relatore del Progetto di legge unificato 344 sulla Regolamentazione delle Attività Subacquee, 
l'on. Luigi Muro, neo relatore del progetto di legge 344, 
on. Mario Cavallaro, membro componente della Commissione Giustizia, 
l'ing. Orlando Pandolfi, esperto di processi di qualità ed internazionalizzazione, consulente AISI, 
dottoressa Rosaria Marinaccio, del Istituto Commercio Estero per il settore Oil&Gas,
il dott. Pasquale Longobardi, direttore sanitario del Centro Iperbarico di Ravenna, ing. Gabriella Mancin dell'Inail, esperta cin tecnica di accertamento rischi e prevenzione, 
comandante dott. Maurizio Chines, responsabile attività subacquee della SAIPEM,
Sergio Polito presidente del Settore Società Fornitrici di Beni e Servizi di ASSOMINERARIA, 
dottoressa Fedora Quattrocchi, responsabile unità funzionale dell'Istituto di Geofisica e Vulcanologia, 
ing. Remo Bedini Istituto di Fisiologia Clinica del CNR & Centro Extreme della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, 
dott. Franco Capodarte, già direttore dei Servizi Subacquei della RAI, segretario generale dell'Accademia delle Scienze e Tecniche Subacquee, 
ing. Fulvio Revello del Registro Navale Italiano, responsabile Products-Personnel-Processes.

I lavori si sono sviluppati sulla Norma UNI 11366 e sul Decreto Liberalizzazioni che l'ha resa obbligatoria nei lavori subacquei in ambito offshore. Si è sviluppato, quindi, una tematica sulle implicazioni normative, legislative e di sviluppo industriale che tale, importantissima norma, ha ed avrà sul mercato del lavoro subacqueo in italia e nel mondo. 
I lavori che si sono sviluppati in un crescendo di interessantissime relazioni  che hanno visto il vivo interessamento e partecipazione di tutti i convenuti fino alle ore 18. Ben oltre quindi i tempi previsti nel programma. 
Un momento storico per il diving italiano nel quale tutti i relatori hanno concordato che dotare l'italia di una norma sulla sicurezza nei lavori subacquei è stato ed è una svolta fondamentale anche nei rapporti fra Istituzioni e mondo del lavoro subacqueo. 
Da questa pagina un sentito e riconoscente ringraziamento a tutti i convenuti per aver saputo dare al convegno un alto profilo di qualità, di proposte ed idee che nei prossimi mesi troveranno applicazione e proseguimento. In una nuova stagione destinata a far crescere il lavoro subacqueo nell'ottica del Made Italy nel Mondo.

Gli abstract e il video del convegno saranno presto pubblicati sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico e sul sito di AISI.

Dal Decreto Liberalizzazioni una svolta improtante per il Diving Professionale ed Industriale italiano

2. Le attività di cui all.’articolo 53 del decreto del Presidentedella Repubblica 24 maggio 1979, n. 886, sono svolte secondo le norme vigenti, le regole di buona tecnica di cui alla norma UNI 11366.

(scarica file pdf della Gazzetta Ufficiale)




       Legge 344: Disciplina delle Attività Subacquee ed Iperbariche. 
       Il LINK per monitorare l'andamento della proposta di legge.


 

AISI - Associazione Imprese Subacquee Italiane
Award 2012 Accademia Internazionale delle Scienze e della Tecnica
AISI- Italian Diving Enterprises Association
Award 2012 International Academy of Sciences and Technology of the Sea
Via Maestri del Lavoro, 42/f - 48100 Ravenna (Italy)
Tel. 0544/280211
Fax 0544/270210
http://www.assoimpresesub.it
skype: esentatoaisi
E-mail: info@assoimpresesub.it

  Site Map